L’acquisto di un’action camera va fatto tenendo conto delle esigenze di chi l’acquista perché non esiste una fotocamera buona o cattiva in assoluto ma utile o inutile, adatta o inadatta con caratteristiche tecniche distintive, funzioni e condizioni di utilizzo peculiari. Non si deve comprare a caso ma seguire le caratteristiche della fotocamera in rapporto al motivo per cui ci serve. Ci spiega tutto questo sito actioncameramigliore.it.

Comunque prima di provvedere all’acquisto di un’action camera vediamo in sintesi di cosa si tratta.

Sono una delle più recenti tendenze della tecnologia, macchine fotografiche digitali compatte, di piccole dimensioni e in grado di funzionare ovunque; per questo hanno via via conquistato il favore del pubblico e sono diventate uno strumento di tendenza, in special modo per gli appassionati di sport e di estreme per documentare le imprese realizzate. Sono innumerevoli i modelli presenti sul mercato per cui l’acquisto va ponderato anche in base al proprio budget e alla marca più o meno conosciuta.

Abbiamo detto che serve attenzione allo scopo per cui si acquista un’action camera, evitando prodotti deludenti,  e uno di questi è certo la maneggevolezza. Prenderla in mano, soppesarla e valutarne la facilità di utilizzo, la leggerezza e la consistenza, la disposizione facilmente intuitiva dei tasti-funzione e verificare la presenza o assenza di accessori che potrebbero dover essere acquistati separatamente con un incremento del costo finale e infine anche al design, allo zoom o alla risoluzione delle immagini che tanto più è elevata e tanto più garantisce la qualità del risultato finale.

Nessuno spazio alle mode e all’estetica fine a se stessa ma spazio alla razionalità, alla valutazione di ogni elemento e al livello di prestazione della macchina in funzione di quello che vi serve ottenere.

E per finire, scegliere un’action camera deve considerare anche le tre specifiche tecnologie che ne determinano l’operatività e la funzionalità: la tecnologia DSLR fotocamera a reflex digitale, a tecnologia Evil che invia l’immagine direttamente dal sensore al mirino o allo schermo LCD interno, e la tecnologia compatta analoga alla Evil ma senza poter sostituire la lente.